La storia dello Yorkshire Terrier

La storia dello Yorkshire Terrier

Sebbene la storia dello Yorkshire Terrier sia approssimativa, si sa molto sulle origini di questa razza eccezionale e vibrante. Lo Yorkshire Terrier, o Yorkie in breve, trova umili inizi nel nord dell’Inghilterra, nelle contee di Yorkshire, Manchester e Leeds, durante gli anni precedenti al 1750.

Durante questo periodo, l’inizio della rivoluzione industriale ha dato origine a piccole comunità situate intorno a miniere di carbone, fabbriche tessili e fabbriche. La gente di queste zone originariamente si guadagnava da vivere con la terra e subì grandi sconvolgimenti durante il periodo della Rivoluzione Industriale. Molti hanno dovuto imparare nuovi modi di vivere per continuare a sostenere le loro famiglie. Queste famiglie perseveranti, molte provenienti dalla lontana Scozia, furono attratte dalle piccole comunità inesperte per iniziare una nuova vita.

Insieme a questo robusto gruppo di migranti arrivarono animali domestici e compagni altrettanto resistenti. Durante il XIX secolo iniziarono ad arrivare tessitori scozzesi che portarono con sé il robusto Scottish Terrier. Lungi dall’essere una semplice linea di sangue, lo Scottish Terrier è stato attribuito alla creazione di diversi tipi di Terrier tra cui lo Yorkshire Terrier.

Parte delle linee di sangue degli Scottish Terrier divennero in seguito le razze oggi conosciute come Skye, Scottish Terrier, West Highland White Terrier e l’ultima delle razze nominate dalla loro separazione, il Cairn Terrier.

Lo Scottish Terrier era noto anche per essere su Argyle o sull’isola di Skye. Era di un colore bluastro ed era anche conosciuto come scozzese a pelo rotto o liscio a seconda della lunghezza del mantello che aveva.

Ci sono tutte le possibilità che fossero i precursori del moderno Skye Terrier. Altre razze che hanno pretese ancestrali per lo Yorkie sono Paisley e Clydesdale Terrier e lo Scotch Terrier a pelo rotto.

Tutte queste razze scozzesi, insieme ad alcune inglesi, erano cani da lavoro, usati per tenere sotto controllo i parassiti nelle miniere di carbone e nei mulini.

Nel tentativo di produrre canini con abilità eccezionali nel catturare topi e ratti, gli uomini comuni del giorno allevavano solo i più piccoli, i più veloci e i migliori ratter del gruppo. Questi uomini non erano intenzionati a produrre una razza di cane di razza sofisticata; invece desideravano i cani migliori per tenere lontani i topi. Questo è il motivo per cui non sono stati tenuti registri su quali razze sono state mescolate per creare lo Yorkshire Terrier.

L’ipotesi migliore è che i minatori della contea dello Yorkshire abbiano allevato il Black and Tan English Terrier con le numerose razze di Scottish Terrier. Si ritiene persino che il maltese possa essere gettato lì da qualche parte. I Terrier risultanti sono stati quindi probabilmente incrociati con altri tipi di terrier come il Welsh Terrier.

Alla fine del 1800 iniziarono ad apparire le prime registrazioni scritte sugli antenati del moderno Yorkshire Terrier. La maggior parte di questi sono stati scritti da ricchi uomini istruiti che avevano viaggiato nella contea dello Yorkshire e hanno visto i cani intelligenti e coraggiosi che inseguivano la loro preda.

Rawdon B. Lee, parlando di Yorkshire Terrier in “Modern Dogs, dice:” Come il nome di Scotch Terrier si è affezionato a un cane che ha avuto così tanto la sua casa nello Yorkshire e nel Lancashire è alquanto difficile da determinare, se può essere determinato del tutto, ma un allevatore molto anziano della varietà mi disse che i primi provenivano dalla Scozia, dove erano stati accidentalmente prodotti da un incrocio tra lo Skye (il Clydesdale) rivestito di seta e il Terrier nero focato. Non ci si poteva certo aspettare che un bel cane, partecipando in parte a entrambi i suoi genitori, potesse essere prodotto da un cane dal pelo liscio, da una cagna dal pelo lungo o viceversa.

Forse, due o tre animali così allevati erano stati portati da alcuni tessitori di Paisley nello Yorkshire e lì, adeguatamente ammirati, ci si sforzava di perpetuare il ceppo “.

Poi, all’inizio del secolo, il signor James Watson ha affermato nel “Dog Book”, che le origini pedigree dello Yorkshire Terrier potrebbero essere fatte risalire a 60 anni. Prima di allora, c’erano due registrazioni di classe per Toy Terrier, Rough e Broken Haired. Nel 1866 gli Scotch Terrier a pelo rotto furono registrati come non superiori a 5 libbre. Questi furono successivamente registrati come Yorkshire Terrier nel 1874.

Dal riconoscimento ufficiale della razza Yorkshire, ci sono stati molti Yorkies famosi e amati. E oggi, questa razza sta guadagnando una nuova attenzione poiché sempre più persone si rivolgono a questa adorabile razza per compagnia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.